La Cina e gli Stati Uniti continuano ad essere i maggiori partners economici del vecchio continente. La Cina è la principale fonte di importazioni dell’UE e il suo secondo mercato di esportazione, mentre gli Stati Uniti sono il principale partner per le esportazioni ed il secondo partner per le importazioni di beni dell’UE. Per quanto riguarda l’industria tipografica abbiamo dati molto interessanti che rispecchiano in parte questo trand.

Con un aumento del 7,5% in più rispetto al 2018, nel 2019, solo la Cina ha esportato un valore di €960 milioni di prodotti stampati. Stando a questi numeri, la Cina esporta insieme agli Stati Uniti due terzi di tutte le importazioni grafiche europee. Il maggior partner commerciale che acquista più prodotti dalla Cina è la Gran Bretagna, con un 40% delle importazioni europee, mentre la Germania ed i Paesi Bassi la seguono con un rispettivo del 10% e 8%.

Importazioni dalla Cina, 2003-2017, in €

Bilancia commerciale con gli Stati Uniti, 2003-2017, in €

Nonostante l’Europa abbia avuto nel settore tipografico una bilancia commerciale negativa con gli Stati Uniti per più di un decennio, negli ultimi anni questo flusso si è invertito. Nel 2019, dopo ben 16 anni, l’Europa ha registrato un’entrata di 17 milioni €. Un tragurado non da poco, tenendo conto l’andamento del settore e le questioni geopolitiche che stanno colpendo i tre blocchi commerciali (Cina-Europa-USA).

I principali esportatori netti del mercato statunitense sono la Germania e l’Italia, seguiti dalla Francia e dalla Polonia. Mentre il partner commerciale che ha la maggior bilancia negativa è il Regno Unito e l’Olanda. La Cina segue lo stesso trand di quello americano.

Principali prodotti esportati dalla Cina in Europa: libri, cartoline, libri da colorare.
Principali prodotti esportati dagli Stait Uniti in Europa: libri, riviste/giornali.

* Fonte dati: Eurostat
**Fonte Grafici: European Graphic industry / 2018 INTERGRAF